E L E T T R A N E W S (elettranews) wrote,
E L E T T R A N E W S
elettranews

  • Location:
  • Mood:
  • Music:

LALLAZIONE (ovvero i miei progressi artistici regressivi)


Dall'ultimo post sono passati tre anni e, ovviamente, nel frattempo di cose ne sono accadute parecchie (per dire, ho comprato casa e ho compiuto 50 anni), soprattutto sul fronte artistico.
Siccome non ho voglia di fare lunghe ricapitolazioni, parto ex abrupto e ex novo con quel che sto facendo adesso.
Questo qui sopra è uno dei nuovi lavori a cui mi sto applicando: segni liberi, scolamenti coloristici, graffiature a matita. Ho iniziato a farli per caso, in un momento di fatica comunicativa con gli studenti a cui insegno Latino, quando mi sono accorta che i discorsi rifiniti, le frasi corrette, i concetti esplicati possono non avere nessun significato anche se sono strutturati sintatticamente e fonati correttamente se chi li dovrebbe ricevere non si presta alla ricezione. Allora mi sono detta: ma perché devo sbattermi a cercare la perfezione espressiva, se poi vengono percepite macchie concettuali, brani e pezzetti, spizzichi e bocconi? E poi: se questo meccanismo di miscomunicazione si verifica nel linguaggio verbale, perché non potrebbe essere applicato a quello visivo?
Ecco qui la conseguenza: per ora basta linee chiuse, significati rotondi, tutto detto e tutto dato. No: la cucina offre segnali, gesti, fiammate; chi guarda capirà comunque un messaggio suo, non ne servirò ulteriormente uno mio preciso e limato.
Si sente che allo scoccare dei 50 mi è scattata l'anarchia?
Tags: astrattismo, astrazione, disegno, drawing, ink, language, latinorum, linguaggio, paper
Subscribe
  • Post a new comment

    Error

    default userpic

    Your reply will be screened

    Your IP address will be recorded 

    When you submit the form an invisible reCAPTCHA check will be performed.
    You must follow the Privacy Policy and Google Terms of use.
  • 0 comments